Note di mezza estate

Ecco il nostro primo lavoro discografico
Ascoltaci!!!

Caravan Trio

Il sound manouche raffinato e romantico dal 2009 a Torino

Chi siamo

Prossimi appuntamenti

Scoprite i prossimi concerti del Caravan Trio

Prossimi concerti

Con Anais

scoprite il suono e l’energia del suo violino

guarda il video

Il Caravan al tuo matrimonio

Rendi speciale il tuo giorno più bello con il Caravan Trio! Scopri le recensioni di chi si è affidato a noi!
Cosa dicono di noi

Con Yendry

scopri la bellissima voce di Yendry Fiorentino

guarda il video

Molto di più di un trio

siamo in grado di trasformarci in…

quartetto

quintetto

sestetto

La nostra storia

Il Caravan Trio nasce nell’estate 2009 da un incontro tra i due chitarristi Lorenzo Panero e Vittorio Ostorero e il contrabbassista Federico Tosi, durante lo i seminari di perfezionamento musicale di Perinaldo (IM). Lorenzo, fortemente legato alla musica folk e tradizionale, porta sulla strada del manouche Vittorio, più condizionato da influenze jazz e blues e Chicco, influenzato da reggae e punk. Ne nasce un bel mix di musiche gipsy swing ispirate alla tradizione europea jazz gitana, indubbiamente influenzata dal manouche e dalla musica del grande Django Reinhardt.

L’approccio a Django che contraddistingue il Caravan Trio è indissolubilmente legato ad un aspetto che non traspare di primo acchito a chi si avvicina al genio del manouche. Tutti i brani della scaletta del Caravan Trio sono tenuti insieme da uno spirito di ricerca nei confronti del lato romantico di questa musica, che è il segreto per far avvicinare al nostro genere chiunque abbia il cuore predisposto a farsi incantare dalla sua bellezza. Durante questi anni abbiamo avuto la fortuna e l’onore di suonare per importanti rassegne jazz tra le quali il festival jazz di Monasterolo nel 2009, il festival Jazz di Lanzo nel 2010, alla rassegna “UN PO DI JAZZ” organizzata dal Jazz Club di Torino sul battello del Po e al festival Jazz For You organizzata all’Educatorio della Provvidenza di Torino nel 2011 e al festival di Perinaldo (IM) nell’estate del 2012. Nel 2013 abbiamo presentato il nostro primo lavoro discografico al Jazz Club di Torino mentre il 2014 è stato l’anno dell’ingresso nel gruppo di Oliver Crini, inizialmente sostituito di Lorenzo, impegnato a fare il papà del piccolo Leonardo. Con Oliver abbiamo abbiamo realizzato il sogno del viaggio in perfetto stile manouche con svariate street performance in Francia e Spagna.

Nel 2015 il nostro esordio in terra londinese, al Quecum Bar di Londra e l’avvio delle collaborazioni con Anais Drago (violino) e Yendry Fiorentino (voce) con le quali prevediamo di registrare il nostro nuovo disco nel mese di dicembre.

Vi diamo il benvenuto sulla “nostra carovana” per un viaggio nel tempo, riscoprendo il sapore di una serata parigina degli anni 30, e nello spazio ascoltando le innumerevoli influenze musicali che hanno caratterizzato questo genere musicale nella sua storia.

Chi siamo

Yendry

yendry-tonda

voce del Caravan Trio dal 2015

nata a Santo Domingo e torinese d’adozione ha una voce calda e romantica, vi ammaglierà!

Vittorio

toiu

è il leader del progetto, instancabile e

presente in quasi tutti i concerti del gruppo

Anais

anais

violinista biellese, giovanissima e dotata di un talento fuori dal comune

un’ondata di freschezza per il Caravan Trio

Lorenzo

lory

è il vero padre fondatore del Caravan Trio

nel 2009 ha coinvolto Chicco e Vittorio in questa avventura

Chicco

chicco

contrabbassista e fondatore del gruppo instancabile e preciso

è davvero il cuore del gruppo

Oliver

olly

dal 2013 collabora ed è diventato colonna portante del progetto

ha contribuito a migliorare il tessuto ritmico del gruppo

Cosa si dice di noi

Per vederci e sentirci subito….

….. con Yendry

… e con Anais

guardaci sui nostri canali   youtube e su facebook!!

Lorenzo Panero

“Mi scusi, avete per caso qualche disco di quel chitarrista zingaro che ha solo due dita? Non mi ricordo il nome…..”

Una tipica domanda di un Lorenzo poco più che adolescente rivolta ad un commesso. Da qui si può capire tutto, di brutto

La curiosità è un fondamento della sua esistenza, senza di essa non avrebbe ascoltato centinaia di dischi, non avrebbe incominciato a strimpellare la chitarra a 14 anni, a studiarla più seriamente a 20 e a coinvolgere i ragazzi del Caravan nella sua nuova passione (qualcuno direbbe ossessione) ….il Jazz Manouche.

Papà del progetto, papà nella vita e sicuramente papà delle prossime curiosità che si trasformeranno in passioni ed idee

Chicco Tosi

Attratto dalla natura, dalla musica e dai viaggi.

Quando, grazie a Lorenzo, Chicco scopre la musica per eccellenza che fa da contorno alle sue passioni, pensa : è perfetto ! Interessato più alla ritmica che al virtuosismo, aiuta a reggere il groove del gruppo che, di lui sostiene con orgoglio ” è diventato un collettivo” .

Arricchisce il suo gusto musicale con il M° Paolo Grappeggia.

Vittorio Ostorero

“Vittorio vedi tu non capisci nulla di musica, prima degli accordi, dell’armonia e della tecnica contano le persone”

Con questa frase di Lorenzo è cambiata la percezione che ha della musica Vittorio, da sempre appassionato delle sette note sin dall’età di 6 anni, quando ha iniziato a tenere in mano e suonare la tromba.

L’adolescenza lo ha portato a cambiare strumento ma l’amore per la musica è una fiamma che non si è mai spinta.

Il Caravan è per lui una seconda famiglia, dove amicizia, divertimento, studio e passione si trasformano in un progetto meraviglioso.

Oliver Crini

Oliver Crini riceve una chitarra in regalo per il suo sedicesimo compleanno, quando da pochi mesi canta nei Fastclouds, un gruppo punk/rock di Moncalieri (TO). Fino ai 20 anni esplora ogni tipo di musica e cerca di applicarla da autodidatta alla chitarra, fino a quando acquista quasi per caso una copia di Kind of Blue di Miles Davis. Già dal primo ascolto resta folgorato: come può una musica strumentale e così “strana” veicolare tutte quelle emozioni? Come funziona una musica simile? Oggi è ancora alla ricerca di una risposta e ha intrapreso un cammino che l’ha portato a studiare chitarra jazz e armonia sotto la guida dei maestri Matteo Negrin, Pino Russo e Pietro Ballestrero; cercando di realizzare il suono e le note che si susseguono nella sua mente all’interno di diverse avventure musicali: dalla musica da film al jazz manouche, passando per il pop. Grazie alla musica ha conosciuto persone speciali e vissuto esperienze importanti. Si augura che questo viaggio non abbia mai fine.

Yendry Fiorentino

Nata nella Repubblica Dominicana nel 1993 è cresciuta in Italia.

Ha partecipato alla sesta edizione di XFactor Italia.

Influenzata da jazz, soul, r’n’b ha all’attivo un EP con il suo gruppo Materianera.

Anais Drago

«Spesso le persone mi chiedono se mi piaccia suonare, se il violino sia una passione, un hobby, o un lavoro.

Io, davvero, non lo so. A tre anni mi sono ritrovata quel pezzo di legno in mano e in questi 20 anni non l’ho mai lasciato. Non so se sia stato per abitudine, inerzia, senso del dovere, passione, ambizione o persino paura, e ancora oggi non so rispondere alla domanda…

Quello che so è questo: sono una persona cervellotica, calcolatrice, pianificatrice, ansiosa e selvatica, e tutto questo spesso mi fa vivere male, ma quando suono mi sento bene, per davvero.»

Ci hanno fotografati…

simona-rotonda

Simona Ostorero

cesar-rotondo

Cesar Soto

Note di mezza estate

Note di mezza estate

Il nostro primo lavoro è stato un EP, presentato nel giugno 2013 al Jazz Club di Torino. Registrato nel 2012 vuole essere la testimonianza dei primi tre anni di lavori del gruppo, impegnato a scoprire il lato più romantico della musica del grande Django Reinhardt

Anteprima del nostro primo EP

by Caravan Trio | Note di mezza estate

Un vero successo!

Dal giugno 2013 ad oggi abbiamo venduto quasi tutte le 1000 copie del disco!!

Prossimi concerti

NEWSLETTER

Benchmark Email